fond

La Scuola della Buona Politica di Torino

La "buona politica"
è buona se mette a confronto diversi e divergenti punti di vista

 

1wSBPT 2020
Guarda il programma

La Scuola per la Buona Politica di Torino, nata nel 2007, persegue l’obiettivo della rivitalizzazione di un’opinione pubblica critica, diffusa ed estesa. Ispirata al modello dell’omonima Scuola creata a Roma nel 2006 dalla Fondazione Basso,la SBPT non si rivolge in primo luogo a studiosi o a studenti universitari, ma ai cittadini, offrendo spazi e strumenti per la formazione e l’autoformazione del cittadino educato (come lo chiamava Norberto Bobbio), soggetto consapevole e attivo di una democrazia pluralista.

Leggi tutto

  

Seguici

Le nostre news

La salute del mondo

Il XIV Ciclo didattico della Scuola per la Buona Politica di Torino, ideato in sinergia con la Scuola “Costituente Terra” nata a Roma allo scoppio della pandemia, sarà dedicato al tema

La salute del mondo

Studiosi di scienze naturali e di scienze sociali guideranno la nostra riflessione su la salute del pianeta, attaccata e compromessa dalla specie dominante e dal suo modello di vita egemone; la salute della specie, minacciata da mali globali e alla ricerca di rimedi universali; la salute dei popoli, affetta da tragiche diseguaglianze nei destini collettivi; la salute della cosmopoli, erosa da competizioni esasperate e antagonismi feroci.

Giovedì 8 luglio, nella sala grande del Circolo dei lettori, alle ore 18, Michelangelo Bovero, Luigi Ferrajoli, Valentina Pazé e Gianni Tognoni presentano le ragioni del Ciclo e l’articolazione degli incontri, programmati per l’autunno avanzato.  Rivedi la registrazione della presentazione cliccando QUI.

Leggi tutto

Dove ci porta il piano?

Dove ci porta il Piano? Scuola per la Buona Politica di Torino e Volere la Luna 

Abbiamo un Piano. Anzi, addirittura un Piano quinquennale (!): 2021-2026.

Forse non abbiamo riflettuto abbastanza su questo fatto, O su questo nome. E su questi tempi: già, perché in Italia, nel 2023 (se non prima) si vota. Ma i tempi del Piano sembrano indifferenti, o preminenti o soverchianti, rispetto a quelli della democrazia. Siamo passati, anche formalmente, dalla democrazia alla tecnocrazia?

O ancora (sia detto con ironia): siamo forse passati dall’economia di mercato all’economia di piano? Certo che no: pare che l’idea — anzi, il vero piano — sia restaurare attraverso l’attuazione del Piano il dominio del mercato. Lo dicono le parole stesse del titolo: «Ripresa», termine consueto nel discorso sui cicli del capitalismo; e «Resilienza», termine scientifico inconsueto nel discorso pubblico, anzi fastidioso neologismo mediatico, il cui significato nel nuovo contesto extra-scientifico è forse quello involontariamente rivelato dalla Presidente della Commissione europea in un improvvido commento recente, perla di ingenuità e ignoranza: quando ha citato il celebre motto del Gattopardo, «tutto deve cambiare perché tutto ritorni come prima», intendendolo come l’indicazione di una fulgida mèta, anziché la mesta enunciazione di una filosofia pessimistica della storia.

Ma che cosa dice davvero il Piano? Che cosa bolle in pentola? Insomma: dove ci porta il Piano? La Scuola per la Buona Politica di Torino e Volere la Luna hanno promosso un’iniziativa congiunta per aiutarci a capirlo. Abbiamo chiesto a un gruppo di studiosi di leggere le varie parti del Piano, le cosiddette «missioni», e i documenti finora disponibili di alcune delle «Riforme» ad esso collegate, per cercare di scorgere che cosa si sta preparando per il nostro futuro.

Michelangelo Bovero

Schermata 2021 06 27 alle 15.11.05 

 

DOVE CI PORTA IL PIANO 

il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza: letture e discussioni 

 

Tutti gli incontri possono essere seguiti in streaming sul canale Youtube di Volere la Luna: 

https://www.youtube.com/c/AssociazioneVolerelaluna

 

mercoledì 30 giugno – 18.00-20.00 

Digitalizzazione e innovazione, Luciano Paccagnella
Transizione ecologica, Angelo Tartaglia
Inclusione e coesione, Chiara Saraceno 

 

mercoledì 7 luglio – 18.00-20.00 

Infrastrutture, ambiente e patrimonio culturale, Tomaso Montanari
Salute, Nerina Dirindin
Riforma del sistema giudiziario, Nello Rossi 

mercoledì 14 luglio – 18.00-20.00 

Istruzione e ricerca, Andrea Ranieri
Riforma della Pubblica Amministrazione, Vincenzo Cerulli Irelli
Riforma del lavoro?, Maria Vittoria Ballestrero 

mercoledì 21 luglio – 18.00-20.00 

Tavola rotonda - Il Piano, la tecnica, la politica 

Maurizio Franzini, Elena Granaglia, Luigi Pandolfi, Livio Pepino, Gianfranco Viesti 

 

 

Leggi tutto

Il populismo va alla guerra (civile)?

Seminario online di Teoria politica 

 

28 e 29 maggio 2021

 

L'assalto a Capitol Hill è un evento epocale. Una epifania del volgo che va molto al di là della rozzezza e dell'arroganza dell'ignoranza, comune connotato dei partiti e movimenti multicolori usualmente accomunati da nome di populismi. Eppure quell'evento sembra già quasi dimenticato, almeno da questo lato dell'oceano, dove i populismi sembrano prosperare, nella stagione del declino (apparente?) della pandemia. Ma esiste un potenziale eversivo di tipo trumpiano anche nei populismi europei? E nel resto del mondo, in America latina, in India, in Cina? Negli Stati Uniti, dopo l'incendio dell'epifania che cosa cova sotto la cenere?

Teoria politica e la Scuola per la Buona Politica di Torino invitano alla riflessione e alla discussione nei due giorni del seminario online

 

Le registrazioni del seminario sono online, su playlist dedicata
https://www.youtube.com/channel/UCCfBypIrtbEyfzfDb0xm2ag/playlists

Populismo

Leggi tutto

La Scuola della Buona Politica di Torino

Da dieci anni con voi

Da dieci anni, con un incontro al mese, la Scuola per la buona politica è a Torino per discutere con voi di questioni politiche e sociali. I nostri seminari sono pensati per la cittadinanza, con l'obiettivo di rivitalizzare un'opinione pubblica critica.

I nostri relatori

Fabrizio Barca, Remo Bodei, Luciana Castellina, Lorenza Carlassare, Ida Dominijanni, Juan Carlos De Martin, Luigi Ferrajoli, Stephen Holmes, Serge Latouche, Pepino Ortoleva, Petros Markaris, Tomaso Montanari, Gustavo Zagrebelsky...

Le tematiche della Scuola per la buona politica

Le trasformazioni dei sistemi politici, i populismi, le geografie del potere, l'«eurotecnocrazia», guerre di civiltà o civiltà della guerra?, la questione sociale oggi, riforma della costituzione e pericoli per la democrazia, capitalismo e democrazia...

Partnership

torino
metro
basso

Twitter

 

Nuova playlist❗️«La salute del mondo» . Riguarda i video su 🔗 youtube.com/watch?v=Ilxf9W…...
SBP Torino (@SbpTorino)
SBP Torino (@SbpTorino)
Grazie agli amici che ieri hanno seguito la nostra «Conversazione per la buona politica» in diretta 🙏🏻 La registra… twitter.com/i/web/status/1…

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo Sito sono utilizzati dei cookies. Cliccando su “Accetto ” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati nell' Informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. Per scoprire come utilizziamo i cookie e come cancellarli, guarda la nostra privacy policy.

  Accetto i cookie da questo sito.